Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
PRESENTAZIONI - INCONTRI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE
SEMINARI
SITI AMICI

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Carcere, manicomio, opg
Diversamente abili
Fantasy
Immigrazione
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli  € 23,00
  € 16,10

LA PIETRA DEL RITORNO


Prezzo*: € 12,39 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Nel XXII secolo, secondo secolo dell’Era della Pace in Medio oriente, in un sereno pomeriggio d’estate dalle acque del Tigri riaffiora una pietra scolpita e pulsante, viva. Incisa da un palestinese molto, molto tempo prima. E fra le rovine del carcere speciale di Diyarbakir, la Pietra del Ritorno riporta alla memoria di Rawshen e Ridvan, ragazzi kurdi vissuti due volte, l’orrore dell’Era della Tortura… Oscillando fra tragedie del passato e speranza di futuro, il racconto di Dino Frisullo riconduce alle responsabilità del presente, di fronte all’universo concentrazionario rimasto intatto in Turchia a partire dal colpo di stato del 1980. Quando decine di migliaia di giovani kurdi e turchi, come in Cile e in Argentina, furono internati per essere torturati e sepolti vivi – o morti. Le loro voci di denuncia e di speranza, fatte disegno e poesia e affidate ad un’antologia semiclandestina inedita in Europa, sono tradotte nella seconda parte di questo libro, insieme ai nomi di una parte degli oltre diecimila prigionieri di coscienza tuttora reclusi ed ai progetti per rompere la loro segregazione, aiutare le loro famiglie, avvicinare il tempo dell’amnistia e della liberazione. L’era della pace, appunto, che non sarà possibile finchè non crolleranno il muro del silenzio complice del mondo e le mura di quelle prigioni.    




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003