Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
PRESENTAZIONI - INCONTRI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE
SEMINARI
SITI AMICI

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Carcere, manicomio, opg
Diversamente abili
Fantasy
Immigrazione
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli  € 23,00
  € 16,10

LO ZEN ALLA GUERRA

Prezzo*: € 18,07  
Siamo spiacenti, il prodotto non è al momento disponibile.

Inserendo il tuo indirizzo email sarai avvisato appena torna ad essere disponibile.
email:   
   

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

In giappone, a partire dal 1868, si assite a un coinvolgimento smepre più diretto del buddhismo, e in particolare delle scuole Zen, nella politica militarista ed espansionista del governo. Dalla guerra sino-giapponese alla guerra russo-giapponese, fino alla seconda guerra mondiale troviamo puntualmente le gerarchie religiose e il clero buddhisti perfettamente allineati con la politica imperiale, impegnati a fornire la giustificazione etica alla guerra e forgiare lo spirito del "soldato zen".

Brian Victoria, studioso, a sua volta praticante Zen, ha il grande merito di aver portato alla luce in questo libro proprio questo lato oscuro della tradizione spirituale del Giappone.

Le vicende storiche dello Zen, qui documentate da uno studioso praticante Zen, mostrano efficacemente i rischi mortali cui va incontro ogni insegnamento spirituale quando, trasformatosi in istituzione, si allea con il potere politico. Questo libro ci invita a guardare in profondità ai dispositivi propri di tutte le “guerre sante”, che le rendono possibili e che appartengono in qualche modo anche a ciascuno di noi.  






Torna alla homepage




PIVA: 03917011003