Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

L'INTERPRETAZIONE DEL DOLORE


Prezzo*: € 15,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Giusi Sammartino

L'INTERPRETAZIONE DEL DOLORE

Storie di rifugiati e di interpreti

Introduzione di Jamil Awan Ahamede


Gli interpreti e i mediatori linguistici ascoltano e traducono le storie dei richiedenti asilo. Storie di vita caratterizzate necessariamente dalla sofferenza, poiché si sceglie di sfidare la sorte attraversando deserti e mari diventati negli anni cimiteri di propri simili soltanto quando nessun’altra via sembra percorribile. Questo libro vuole raccontare queste storie, quelle di donne e uomini che vengono da altri Paesi e da altre lingue e ci chiedono aiuto. Ma narra anche il percorso di vita di chi, il più delle volte reduce da esperienze analoghe, offre le proprie sensibilità e competenze non solo linguistiche con il lavoro di mediazione culturale. Sono gli interpreti del dolore fatto parola di chi ha deciso di intraprendere il viaggio verso una terra che, nell’attuale assetto mondiale, dovrebbe offrire maggiori opportunità, se confrontata con la povertà e la violenza dei luoghi di partenza.

.

Giusi Sammartino, laureata in lingue e letterature straniere moderne all’Università La Sapienza di Roma, ha insegnato la lingua russa nei licei sperimentali. Ha collaborato con riviste di letteratura, con la cronaca romana de Il Messaggero e con la pagina culturale di vari quotidiani. Ha tenuto corsi di lingua italiana presso il Centro di accoglienza per richiedenti asilo politico di Castelnuovo di Porto in provincia di Roma.

 .

Jamil Awan Ahamede ha iniziato la sua personale storia di aiuto ai più deboli facendo la sua prima esperienza di interpretariato con don Luigi Di Liegro, alla Pantanella, più di venti anni fa. Da allora ha continuato a lavorare con gli stranieri creando più di un’impresa (ultima la Synergasia onlus) dedicata alla mediazione culturale e all’accoglienza dei rifugiati dalle guerre del mondo.


isbn 978-88-98963-01-0

formato 14 x 21

pagine 136



Prodotti correlati
DIFENDERE LA ‘RAZZA’
La Frontiera abitabile
Razzismo e indifferenza
I DANNATI DEL LAVORO
RESPINTI SULLA STRADA
CIE e complicità delle organizzazioni umanitarie
DA SUD A NORD
IMMIGRAZIONE Un punto di vista
NAUFRAGI ALBANESI
NÉ QUI NÉ ALTROVE
RAZZA E DIRITTO nell'esperienza coloniale italiana
NON SONO VENUTA PER SCOPRIRE LE SCARPE




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies