Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

MATRICOLA N. 20478


Prezzo*: € 14,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

QUESTO LIBRO È STATO PREMIATO CON IL MARCHIO DELLA MICROEDITORIA DI QUALITÀ 2014 e perciò è in offerta con il 20% di sconto fino al 31 dicembre 2014.  

 

Maria Grazia Greco

MATRICOLA N. 20478

Il carcere che si prende la vita



Questo libro propone una scrittura sperimentale che denuncia la situazione vergognosa dell’istituzione carceraria italiana in quanto realtà indegna di un Paese civile e di uno Stato di diritto, deprecata e sanzionata perfino a livello internazionale. La narrazione poetica dell’istituzionalizzazione, che comincia con i rituali d’ingresso nel penitenziario, mostra con grande efficacia la riduzione della persona a cosa, a numero. “Non più Francesco”, bensì “Matricola n. 20478”. Non si muore, in carcere, soltanto per suicidio, per incuria o peggio. Si muore ogni giorno, in quelle 22 ore passate chiusi in cella: il carcere si prende la vita dei reclusi, negando loro la dignità e i diritti umani fondamentali. Negando quella opportunità di cambiamento e reinserimento che la Costituzione prevede per i detenuti. E umiliando non soltanto loro, ma anche gli operatori carcerari e la società stessa, ridotta a complice indifferente della disumanizzazione in atto.




Maria Grazia Greco è nata a Roma nel 1954. Laureata in Lettere presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, si occupa di ricerca letteraria e storiografica, si interessa alle tematiche dell’emarginazione e del disagio sociale, svolge attività di impegno civile con il GLR di Roma e con l’Associazione Antigone. Ha pubblicato opere di narrativa e di saggistica. Ha lavorato come docente a Rebibbia nell’anno scolastico 2009-2010 nei reparti G12-Alta Sicurezza e G9.



isbn 978-88-89883-89-1

Euro 14,00 (iva inclusa)

p. 96

formato 14 x 21 cm

 




Prodotti correlati
41 bis
FUORI POSTO
I DUE VOLTI DELL'INNOCENZA
IL CARCERE DISCARICA
IL CARCERE MANICOMIO
Il carcere speciale
L'ERGASTOLO
MAI




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies