Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

IL METECO E IL REDIVIVO


Prezzo*: € 15,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

GIUSEPPE TRIPODI


IL METECO E IL REDIVIVO

SALVATORE MULTINEDDU E DANTE CORNELI NEL NOVECENTO TIBURTINO


IN APPENDICE ALAIN BOCQUET



Questo libro si articola in tre parti. La prima è dedicata a Salvatore Multineddu (Tempio Pausania 1866 - Imperia 1952), professore di Belle Lettere in diversi licei italiani. Dal 1910 al 1922 insegnò al Liceo Classico di Tivoli e fu anche vicesindaco della città dal 1920 al 1922. Quando l’amministrazione comunista fu abbattuta dagli squadristi venne discacciato dalla città, esonerato dall’insegnamento per motivi politici e perseguitato dal regime fascista.

La seconda illustra la vicenda di Dante Corneli (Tivoli 1900-1990), dall’adolescenza alla morte, che si è drammaticamente intersecata e a tratti sovrapposta con la storia di Tivoli e con i passaggi più rilevanti (guerre, fascismo, comunismo) della storia del Novecento. Protagonista di un omicidio politico, di una fortunata fuga trans-europea che lo sottrasse alla giustizia italiana, fu coinvolto, sia pure a livelli medi di responsabilità, nella storia dell’Unione Sovietica. Dopo un passaggio pluridecennale nei lager staliniani rientrò a Tivoli, dove scrisse e meditò sulla storia sua e su quella della città.

In appendice è proposto un ritratto di Alain Bocquet, sindaco della città francese di Saint Amand Les Eaux (Nord–Pas de Calais) gemellata con Tivoli dall’anno 2000, che è tuttora, ininterrottamente dal 1978, deputato all’Assemblea Nazionale francese.



Giuseppe Tripodi è stato docente di filosofia e storia nei licei dal 1974 al 2006 nonché avvocato civilista per più di un ventennio. Ha pubblicato: Straci, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2007; Cola Ierofani, Città del Sole, Reggio Calabria, 2013. È stato in quarantennale dimestichezza con l’officina della rivista Belfagor, dove, auspice e maestro Carlo Ferdinando Russo, ha pubblicato due ritratti storici per Saverio Strati (MMX, fasc. III) e Otello Profazio (MMXII, fasc. III).



Isbn 978-88-98963-16-4

formato 14 x 21

p. 120






Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies