Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

IMMIGRAZIONE UN PUNTO DI VISTA


Prezzo*: € 9,29 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Sul fenomeno migratorio sono tanti i punti di vista: giornalisti, sociologi, studiosi di statistica, , responsabili dell’amministrazione e politici. “Immigrazione” è, invece, il punto di vista di un operatore impegnato alla base, a fianco degli immigrati. L’accentuazione contenuta nel titolo intende richiamare con forza l’attenzione sulla peculiarità delle esperienze, delle conoscenze e delle proposte, di cui è portatore il mondo sociale. Vengono affrontati, con uno stile agile ma non disgiunto dal rigore della trattazione, i vari aspetti della politica migratoria: inquadramento a livello mondiale, dati statistici relativi all’Italia, esigenze di una società multiculturale, linee di una politica di accoglienza e prospettive di modifica legislativa. Grazie a questo libro di “controinformazione” il lettore difficilmente potrà considerare razionali gli atteggiamenti di catastrofismo. Le migrazioni, anche se comportano problemi, appaiono come una grande opportunità : a condizione che riusciamo a valorizzarle e a dirigerle, vincendo per sempre la tentazione di “riforme giustizialiste”.  

Mons. Luigi di Liegro, dal 1964 responsabile dell’Ufficio pastorale della diocesi del Papa e dal 1980 direttore della Caritas di Roma, era conosciuto in tutta Italia per il suo interessamento ai problemi sociali e agli emarginati. E' deceduto nel 1997. Nel 1999 Mario Armellini ha scritto un libro (vedi: Sulla frontiera dell’Aids) sulla sua esperienza di vita e nel 2007 Mediaset ha dedicato un film per la televisione alla sua vita e alla sua straordinaria figura.      






Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies