Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

CE LA FARÒ A SOPRAVVIVERE

Scarica file

Prezzo*: € 15,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Racconti autobiografici per una terapia narrativa.

Questo libro propone sette racconti autobiografici eterogenei, accomunati da

specifiche tematiche, scritti all’interno di un percorso di “terapia narrativa”,

durante il quale le persone sono state sollecitate a raccontare e scrivere le proprie

esperienze personali, ritenendo che la capacità di narrarsi, e di narrarsi

agli altri, sia un utile strumento per dare forma alla propria identità.

I racconti sono stati scritti autonomamente, con l’intento di parlare di sé e di

farsi comprendere dagli altri partecipanti al percorso, persone che “ce l’hanno

fatta a sopravvivere” ai pregiudizi, alle discriminazioni e alle violenze che la

vita ha loro posto davanti. Ogni racconto è stato sottoposto al vaglio degli altri

“sopravvissuti” e ha subito delle modifiche; ciascuno ha dovuto “ridefinire”,

rielaborandoli e approfondendoli, alcuni aspetti della propria storia di vita

per chiarire agli altri dei passaggi. Alcuni autori provenivano da percorsi terapeutici,

altri hanno utilizzato le competenze dei curatori e degli altri narratori.

Una sorta di “auto-aiuto” nella scrittura e quindi nel processo di consapevolezza

della propria storia.

Questo lavoro valorizza due dimensioni importanti. Da una parte le risorse

creative, alle quali gli umani possono attingere per affrontare le loro difficoltà,

personali e sociali, ma anche per esplorare, conoscere e costruire se stessi,

in un processo continuo e perciò vitale. Dall’altra, la dimensione collettiva,

che sottrae all’isolamento e alla solitudine quelle esperienze che la società attuale

non riesce, per ignoranza o per ottusità, a elaborare facendole proprie.

 

CINZIA COSTANTINI, architetto, si occupa di diverse forme d’arte, dalla danza alla

scrittura, indagandone le connessioni con la cura di sé e la crescita personale.

G
IULIA LORENZI, insegnante, è socia fondatrice e Presidente di un’associazione bergamasca

di promozione sociale per la difesa e la tutela dei diritti delle donne, collabora

con diverse associazioni impegnate nel riconoscimento della persona e nella

valorizzazione delle differenze, contro ogni forma di discriminazione.






Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies