Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
Recensioni
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita
Tecnologie

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

RAZZISMO E INDIFFERENZA SECONDA EDIZIONE


Prezzo*: € 15,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

RENATO CURCIO


RAZZISMO E INDIFFERENZA

SECONDA EDIZIONE CON INTRODUZIONE DELL’EDITORE

PREFAZIONE ALLA PRIMA EDIZIONE DI DON ANDREA GALLO


La prima edizione di Razzismo e indifferenza è stata pubblicata nel 2010. Da allora molte cose sono cambiate, ma non il filo conduttore intorno a cui si svolge l’intenzione di ricapitolare in uno sguardo d’insieme il pensiero e le pratiche del razzismo di matrice italiana.

Nella prima parte l’Autore ripercorre la storia degli orientamenti razzisti nella colonizzazione del Sud dell’Italia nel 1860-1861, nel ventennio fascista, durante le avventure coloniali in Africa e, nel 1941, durante la guerra per l’annessione della Slovenia. Una storia rimossa, che tuttavia continua a produrre il frutto avvelenato del pregiudizio razziale contro gli africani, gli ebrei, gli zingari, e anche contro chi proviene dai Paesi dell’est europeo. 

A questa prima parte la nuova edizione aggiunge un capitolo sul razzismo antiserbo e antisloveno.

Nella seconda parte l’Autore si sofferma sull’attualità del razzismo italiano e sui dispositivi che sottendono la sua fabbricazione. Vengono presi in considerazione i processi di inferiorizzazione degli stranieri e le tecniche di produzione delle paure e dei capri espiatori. Un’attenzione particolare viene rivolta alla nascita più recente delle “folle fredde”, mediatiche e sempre più virtuali, emotive e fluttuanti, prede designate delle attuali ambizioni autoritarie. 

Un nuovo capitolo, infine, porta l’attenzione sul razzismo freddo, biometrico, ultima e più attuale frontiera del controllo istituzionale.

Il libro si chiude con una finestra sulla trasversalità culturale e sulla critica delle logiche identitarie. Nella società artificiale e digitalizzata, il confronto paritario tra culture diverse resta il nodo irrisolto.


RENATO CURCIO su temi affini ha pubblicato, con Sensibili alle foglie, Shish Mahal, 1991; I dannati del lavoro, 2007, Respinti sulla strada, 2009.

DON ANDREA GALLO (1928-2013) ha scritto la prefazione a questo libro nel 2010, anno della sua prima edizione. 


ISBN 978-88-32043-18-1

formato 14x21 cm

p. 112



Prodotti correlati
INTANTO VADO
L'INTERPRETAZIONE DEL DOLORE
La Frontiera abitabile
SPAZI MIGRANTI
I DANNATI DEL LAVORO
LA PORTA DEL MARE
RESPINTI SULLA STRADA
Kkeywa Storia di una bimba meticcia
LA NEMESI DELLA ROSSA
Non solo badanti
CIE e complicità delle organizzazioni umanitarie
DA SUD A NORD
DIFENDERE LA RAZZA
IMMIGRAZIONE Un punto di vista
NÉ QUI NÉ ALTROVE
RAZZA E DIRITTO nell'esperienza coloniale italiana
CLANDESTINO ITALIANO
I BIANCHI, GLI EBREI E NOI
LA RESISTENZA
LA VOCE DELLE DONNE
LETTERE DALLA LOCRIDE
DANNATE ESCLUSIONI
MIA ALGERIA LACERATA
DI TERRA E DI MARE




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies