Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
Recensioni
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Stati modificati di coscienza
Storie di vita
Tecnologie

L'AMBASCIATRICE DEI DRAGHI
Dettagli € 23,00

GIA' FANTASMI PRIMA DI MORIRE


Prezzo*: € 12,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

MONICA SCAGLIA


GIÀ FANTASMI PRIMA DI MORIRE 


PREFAZIONE DI SANDRA BERARDI 

INTRODUZIONE DI DOMENICO BILOTTI 

POSTFAZIONE DI FRANCESCA DE CAROLIS 



Questo libro racconta cosa significa essere persone malate in carcere. Si è già fantasmi agli occhi degli operatori carcerari e sanitari in un contesto che di per sé produce malattia piuttosto che curarla. Si è già fantasmi per la società, che non ritiene di dover gettare lo sguardo di là dalle sbarre. I dati noti documentano che i due terzi dei detenuti in Italia soffrono di qualche patologia e che ogni anno muoiono una media di cento persone nelle patrie galere. Monica Scaglia, “detenuta oncologica” per cinque anni, in carceri del Nord, descrive alcuni fatti, momenti della sua esperienza. Una drammatica testimonianza, ma anche un’esplicita accusa che mette a nudo la costante violazione, nelle nostre prigioni, del diritto alla salute che pure la Costituzione prevede per tutti.



Monica Scaglia, attualmente in regime di detenzione domiciliare sanitaria, sta scontando gli ultimi quattro anni di residuo pena. Ha ideato, e ha collaborato alla sua realizzazione nel 2004, il libro S.O.S. fiabe (Editrice Elena Morea, Torino), alla cui traduzione in lingua inglese sta lavorando il dottor Abiodun Ayanru, impiegato presso il Centro Piemontese Studi Africani di Torino. Attualmente si sta dedicando alla scrittura dell’inedito “Il sangue caldo dell’Africa”. 



Sandra Berardi attivista, socia fondatrice e presidente dell’Associazione per i diritti dei detenuti Yairahia Onlus di Cosenza.



Francesca De Carolis giornalista; autrice, su temi affini, di Urla a bassa voce, dal buio del 41bis e del fine pena mai, Stampa Alternativa, 2012. 



Domenico Bilotti docente a contratto di Diritto e Storia delle Religioni, UMG, Università Magna Graecia, Catanzaro. 


Isbn 978-88-32043-22-8

formato 14x21 cm

p. 120




Prodotti correlati
FUORI POSTO
I DUE VOLTI DELL'INNOCENZA
IL CARCERE DISCARICA
IL CARCERE MANICOMIO
Il carcere speciale
41 bis
L'ERGASTOLO
L'INFERNO DI PIANOSA
Le istituzioni dell'agonia
Matricola n. 20478
Nel bosco di bistorco
NON HO VISTO NIENTE
SOLI SOLI




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies