Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
Recensioni
Recensioni seconda pagina
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Cura di se'
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
LIBRI SCARICABILI LIBERAMENTE
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Sociopsicologia
Stati modificati di coscienza
Storie di vita
Tecnologie digitali

Conversazioni con un rivoluzionario
Dettagli € 14,00

RAZZISTI A PRESCINDERE


Prezzo*: € 15,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

MAURIZIO ALFANO


RAZZISTI A PRESCINDERE 

IL MUTATO CLIMA INTORNO A NOI 


Questo libro si interroga sul processo che ha condotto l’Italia a diventare un Paese che, a fronte delle migrazioni di uomini e donne in fuga da carestie e guerre, sembra aver smarrito i valori fondanti lo Stato di diritto e la Costituzione. Un processo di disumanizzazione dell’Altro (per il colore della pelle, perché ritenuto in competizione con i poveri fra gli autoctoni), di crescente radicalizzazione e progressivo imbarbarimento sia dei comportamenti quotidiani sia del linguaggio sui social, che ha permesso alle forze e ai movimenti di destra di legiferare sulla chiusura dei porti e sull’incriminazione dei migranti, per il solo fatto di essere tali, senza che le aree antirazziste sapessero contrapporre un’altra cultura, altrettanto forte. In un contesto in cui il sistema produttivo da un lato va a depredare risorse nei Paesi di provenienza e dall’altro rende irregolari i migranti, per poterli sfruttare nel mercato illegale e nel lavoro nero. Perciò sono analizzati, in queste pagine, i primi flussi dei migranti albanesi, quelli successivi dal Nordafrica, mostrando come l’interazione con chi arriva da altri Paesi sia stata possibile, vissuta dal basso nei fatti, prima che i fenomeni migratori venissero assunti come tema di conquista elettorale nell’arena mediatica. Mettendo in evidenza lo stretto legame tra i mutamenti climatici e le migrazioni, e riconoscendo prima di tutto il diritto degli umani a muoversi sulla Terra, si propone di ridisegnare i nostri confini mentali, di cui quelli fisici sono soltanto una conseguenza, per costruire quella società plurale, aperta e solidale che è nella natura stessa del nostro essere umani.


MAURIZIO ALFANO, laureato in Scienze Sociali per lo Sviluppo, la Cooperazione e la Pace presso l’Università della Calabria, ha pubblicato con Aracne Editrice: Razzismo migrante e strutture clandestine(2013), IRom la razza ultima. Prigionieri di identità presunte(2015) con il Patrocinio di Amnesty international, e Italiani Razzisti perbene(2015); con Apollo Editrice, Il razzismo non è una favola(2017). Impegnato a fianco di reti informali nella lotta contro ogni forma di discriminazione, è tuttora attivista di campagne per la difesa dei diritti dei migranti. 


ISBN 978-88-32043-29-7

formato 14x21

p. 136

 

Leggi l'intervista all'Autore pubblicata su Reti solidali: http://www.retisolidali.it/come-siamo-diventati-razzisti-a-prescindere/ 
 
 



 

 



 


Prodotti correlati
INTANTO VADO
L'INTERPRETAZIONE DEL DOLORE
La Frontiera abitabile
RAZZISMO E INDIFFERENZA seconda edizione
SPAZI MIGRANTI
CIE e complicità delle organizzazioni umanitarie
DA SUD A NORD
DIFENDERE LA RAZZA
IMMIGRAZIONE Un punto di vista
RAZZA E DIRITTO nell'esperienza coloniale italiana
CLANDESTINO ITALIANO
I DANNATI DEL LAVORO
LA PORTA DEL MARE
RESPINTI SULLA STRADA
I BIANCHI, GLI EBREI E NOI
LA RESISTENZA
LETTERE DALLA LOCRIDE




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies