Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
Recensioni
Recensioni seconda pagina
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Cura di se'
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
LIBRI SCARICABILI LIBERAMENTE
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Sociopsicologia
Stati modificati di coscienza
Storie di vita
Tecnologie digitali

Conversazioni con un rivoluzionario
Dettagli € 14,00

EDUCAZIONE COME LASCIAR ESSERE


Prezzo*: € 13,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

ELISA CATAPANO


EDUCAZIONE COME LASCIAR ESSERE

DAI DISABILITY STUDIES A UNA PEDAGOGIA PARTIGIANA DELLA VITA 


Il lavoro qui proposto, utilizzando come sfondo di ricerca i Disability Studies, si inserisce in quella scuola di pensiero che analizza la disabilitˆ come un fenomeno sociale, politico, storico e culturale. Si esaminano i concetti di normalità' e anormalità' a partire dal legame che questi intessono con il binomio salute-malattia, proponendo una visione alternativa, orientata a considerare il condizionamento ambientale e sociale come una variabile capace di rendere disabile una persona. È portata l'attenzione sull’istituzione scolastica, con particolare riguardo alle scelte di gestione che si sono succedute nel tempo nei confronti di alcune categorie di alunni. Si cercherà di proporre una riflessione in ottica istituzionalista e libertaria che vada oltre l'idea di inclusione e che operi nel rispetto della specificità di ogni bambino. È attribuita alla relazione educativa la responsabilità' etica di condurre la persona alla scoperta della propria unicità'. A questo scopo è richiesto il superamento dei metodi, di matrice discriminatoria ma tuttora radicati e diffusi sia nella scuola sia nei contesti famigliari, propri di quella che viene definita la pedagogia nera. Ossia una pedagogia correzionale volta al condizionamento dei bambini, ricorrendo tanto alla violenza quanto alla manipolazione, per renderli ubbidienti e sottomessi all'adulto, sia esso genitore o insegnante. In questo percorso, l'educatore potrà' avvalersi dell’aiuto della narrazione, quale mediatore pedagogico che permette di accedere a una profonda comprensione di sé stessi e dell’Altro, affermando il diritto di ognuno a essere riconosciuto come una delle infinite espressioni della vita. 


ELISA CATAPANO è nata nel 1994 e attualmente insegna in una scuola primaria della provincia di Varese. Laureata in Scienze della Formazione Primaria e appassionata di pedagogia, si interessa criticamente delle dinamiche educative e didattiche contemporanee. È coautrice di “Didattiche a confronto” in Marrone G. (a cura di), Maestri e Maestri d’Italia. In 150 anni di storia della scuola, Edizioni Conoscenza, II ed. 2018.


ISBN 978-88-32043-32-7

formato 14x21 cm

p. 104



Prodotti correlati
Educazione e pedagogia autogestionaria
LA PEDAGOGIA DI DON GALLO
SCUOLA LIQUIDA
Seduti e zitti!
AL DI LA’ DEI GIRASOLI
IL FIORE OSCURO
INTIMO A ROVESCIO
LA LUNGA SFIDA




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies