Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
Recensioni
Recensioni seconda pagina
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Cura di se'
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
LIBRI SCARICABILI LIBERAMENTE
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Sociopsicologia
Stati modificati di coscienza
Storie di vita
Tecnologie digitali

Dentro la zona rossa
Dettagli € 16,00

MI DEVI CREDERE!


Prezzo*: € 13,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

SARA MANZOLI

(a cura di)


MI DEVI CREDERE!

CANTIERE DI SOCIOANALISI NARRATIVA SVOLTO CON UN GRUPPO DI BADANTI


Hanno partecipato: Svetlana Creciun, Parascovia Misota, Irina Movchan, Ioanna Ducu, Tetyana Tkachenko, Nina Butuc, Svetlana Cebotari, Detelina Taskova, Agniezka Bednarczyk, Viorica Bogdan, Taisia Pirau, Maria Butuc, Adelina Cernea, Silvia Gavrilan, Claudia Grigorita, Anjela Paladi.


Si stima che in Italia siano circa due milioni le badanti (di cui nemmeno la metà regolari), in maggioranza donne provenienti da altri Paesi, in particolare dall’Est europeo. Figure professionali senza voce, definite spregiativamente “badanti”, esposte e vulnerabili in un territorio in cui regnano sovrani lo sfruttamento e l’ipocrisia. Questo libro apre una finestra sul loro mondo e restituisce loro la voce. Utilizzando gli strumenti della socioanalisi narrativa emergono i dispositivi propri del rapporto tra le famiglie datrici di lavoro e le donne che si prendono cura degli anziani. Un rapporto asimmetrico, con orari di lavoro e una gestione del tempo e dei comportamenti a cui le lavoratrici sono sottoposte contrattualmente più simili a un’idea di schiavitù che non di uno scambio tra forza lavoro e denaro. L’esplorazione socioanalitica svela le problematiche relative alla salute, fisica e psichica, di queste persone che hanno affrontato lunghi e costosi viaggi migratori e hanno dovuto separarsi dai loro affetti per giungere in un Paese che coltiva nei loro confronti pregiudizi di chiara matrice razzista. Nelle ultime pagine è proposta l’istituzione dell’Associazione Donne Forti, nata dal bisogno di alcune badanti modenesi di riunirsi in modo solidale e acquisire maggiore forza sociale. Infine, un post scriptum aggiorna la situazione di queste lavoratrici ai tempi del Covid-19.


Sara Manzoli, operatrice militante (della salute mentale), lavora per Social Point, servizio che promuove l’inclusione sociale fra utenti del servizio di salute mentale e per la cooperativa sociale Aliante in un servizio di raccordo tra famiglie bisognose di assistenza domiciliare e le lavoratrici che prestano quell’assistenza.


ISBN 978-88-32043-36-5 - formato 14x21 - p. 96

 

https://animainpenna.wordpress.com/2020/09/10/la-schiavitu-tra-le-mura-di-casa/#more-684 



Prodotti correlati
I DANNATI DEL LAVORO
LA PORTA DEL MARE
INTANTO VADO
L'INTERPRETAZIONE DEL DOLORE
SPAZI MIGRANTI
La Frontiera abitabile




Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies