Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
CONTATTI
INCONTRI SENSIBILI
Recensioni
Recensioni seconda pagina
RETE DI SENSIBILI ALLE FOGLIE

Altre Culture
Analisi istituzionale
Cantieri di socianalisi narrativa
Cura di se'
Diversamente abili
Fantascienza
Fantasy
Immigrazione
Istituzioni totali
L'evasione possibile
LIBRI SCARICABILI LIBERAMENTE
Lutto
Malattia
Narrativa sociale
Pedagogia
Poesia
Progetto memoria
Psichiatria critica
Ricerca sociale
Scenari di guerra
scuola
Servizio sociale
Sociopsicologia
Stati modificati di coscienza
Storie di vita
Tecnologie digitali

Conversazioni con un rivoluzionario
Dettagli € 14,00

L'UOMO SCONFINATO


Prezzo*: € 18,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

RAINER FUNK 

L’UOMO SCONFINATO 

PERCHÉ UNA VITA SENZA LIMITI NON RENDE LIBERI, BENSÌ SCHIAVI

a cura di 

DIANA BATTISTI


Viviamo in un mondo senza limiti: possiamo coprire in poche ore distanze che ancora pochi decenni fa comportavano viaggi lunghi diversi giorni, spingendo un pulsante possiamo accedere a informazioni che un tempo si ottenevano con difficoltà, regole e convenzioni che per i nostri genitori/antenati erano ancora legge sono oggetto di libere intese. Ciò che finora sembrava impossibile per via delle limitazioni del mondo reale, si conquista un posto nell’esistenza per mezzo di simulazioni e virtualità. Dunque perché non eliminare anche i confini della nostra personalità, la limitatezza del nostro pensare, volere e sentire? Il desiderio contemporaneo di sconfinamento punta a una vita senza regole, misure né rispetto dei limiti. Per ottenere questa nuova qualità della libertà, l’uomo sconfinato ricorre a un “doping” dell’anima. Questo è il tema sviluppato da Rainer Funk nel solco della psicologia sociale di Erich Fromm. Non solo egli descrive i processi di sconfinamento nel mondo dell’economia, del lavoro e nella società, ma mostra anche le conseguenze psicologiche di tale debordamento della personalità. Emerge che un desiderio di sconfinamento, eliminando o rinnegando tutto ciò che ha dei limiti, conduce sì - come l’utilizzo di stupefacenti - a un’accresciuta esperienza soggettiva di libertà; ciò avviene però al costo di maggiori dipendenze. Chi vuol essere libero di vivere una vita attiva e autonoma ha bisogno di limiti e si deve misurare coi limiti. Nei due capitoli finali si chiarisce cosa questo significhi dal punto di vista della psicologia dello sviluppo e dell’educazione.


RAINER FUNK (1943) esercita la professione di psicoanalista a Tubinga. Ha svolto il proprio dottorato di ricerca sulla psicologia sociale e sull’etica di Erich Fromm, è stato il suo ultimo assistente ed è depositario dei suoi diritti letterari e suo esecutore testamentario. Accanto alla curatela degli scritti di Fromm (tra cui l’edizione completa in dodici volumi) e a numerosi contributi su Fromm, Funk scrive soprattutto di problematiche psicoanalitiche e socio-psicologiche della contemporaneità. Questa è la prima traduzione in italiano di una sua monografia.


DIANA BATTISTI (1981) ha conseguito il Dottorato Internazionale in Studi-Italo-Tedeschi. Nel 2014 ha vinto una borsa di studio post-doc presso la Fondazione Cini di Venezia per lavorare in sede su di un progetto incentrato sul Fondo Geiger. Ha tradotto e curato il carteggio tra Benno Geiger e Stefan Zweig, uscito nel 2018 sotto il titolo «Non mi puoi cancellare dalla tua memoria». Lettere 1904-1939 per Marsilio Editori. Oltre alle traduzioni, scrive recensioni e continua ad occuparsi di critica letteraria collaborando regolarmente con riviste accademiche e scientifiche come LEA, Rivista di Letterature Moderne e Comparate, Studi Germanici.


ISBN 978-88-32043-43-3

Formato 14x21 cm

p. 224






Torna alla homepage




PIVA: 03917011003 | Uso dei cookies