LE PAROLE SCRITTE

26,00 €
Tasse incluse

Autore: Progetto memoria

A cura di: Maria Rita Prette

Disponibile

 

Informazioni sulle spedizioni

  Informazioni sull'acquisto dei libri in pdf

(quando il libro è disponibile in versione pdf)

Progetto memoria vol. 3 -  Le parole scritte - Seconda edizione

Sono qui proposti novantacinque documenti – uno in più di quelli presentati nella prima edizione – molti dei quali inediti, scritti da trentadue organizzazioni armate operanti in Italia tra il 1969 e il 1989, delle quali si è tracciato un profilo storico-sociale ne La mappa perduta. La successione dei documenti, trascritti nella loro versione originale e integrale, segue l’ordine cronologico in cui sono stati scritti, dal 1970 al 1987. Questa raccolta di parole scritte “all’epoca dei fatti” costituisce non soltanto una fonte per ricercatori e storici, ma anche un utile strumento, accessibile a tutti, di conoscenza delle motivazioni e dei contenuti espressi da ciascuna esperienza organizzativa nel momento in cui si è data. L’introduzione alla prima edizione illustra i criteri su cui si è basata la selezione dei documenti, scelti tra molti, con l’intento di proporre quelli che offrono tanto elementi relativi alla struttura interna e ai terreni di intervento, quanto un quadro dell’impianto teorico politico su cui le organizzazioni hanno fondato il loro agire. L’introduzione a questa seconda edizione dà conto della differente organizzazione del testo e dell’aggiunta di alcuni riferimenti di contesto. Per quanto concerne l’elaborazione politica e la diversificazione dei linguaggi nelle differenti formazioni e nei diversi momenti storici, i documenti qui presentati restituiscono, senza alcuna pretesa di essere esaustivi, la struttura essenziale dell’esperienza armata di sinistra nel suo complesso. 

Il Progetto Memoria è una ricerca storico-documentaria sull’esperienza armata che ha attraversato l’Italia negli anni settanta-ottanta del Novecento. La fascia temporale presa in considerazione va dal 1969 – anno nel quale le forme assunte dalla repressione  (come ad esempio la strage di Piazza Fontana) spingono i movimenti a interrogarsi sull'uso delle armi nei processi rivoluzionari – al 1989, anno della "caduta del muro di Berlino", che segna una linea di confine rispetto ai modi di pensare la politica, le relazioni tra Paesi, le rivoluzioni e ciò che vi attiene. La ricerca, avviata nel 1991 all'interno della cooperativa Sensibili alle foglie, è curata da Maria Rita Prette, e offre due seminari informativi che possono essere richiesti alla cooperativa. Il Progetto memoria  si avvale dell'omonima collana editoriale per rendere pubbliche le sue acquisizioni e per auto-finanziarsi, attraverso la commercializzazione dei libri, al fine di garantire l'autonomia e la serietà del lavoro.

Scheda tecnica

Formato
15x24 cm
Pagine
576
ISBN
978-88-32043-54-9
Prima edizione
1996