FARE DI TUTTA L'ERBA UN FASCIO

13,00 €
Tasse incluse

Autore: Afshin Kaveh

Disponibile

 

Informazioni sulle spedizioni

  Informazioni sull'acquisto dei libri in pdf

(quando il libro è disponibile in versione pdf)

La spettacolarizzazione della droga

Istituzioni, giornalisti, professori, medici, psichiatri, recuperatori, tecnici, esperti, analisti, proibizionisti, legalizzatori, opinionisti. Ogni personalità spende sulla droga mille parole semplicistiche e mille ipocrisie, coricandosi sul mito del drogato. Le voci si incrociano. Le penne si scontrano. Legalizzare, depenalizzare, liberalizzare, proibire. È la battaglia delle tifoserie, il cui interesse è tenere la droga all’interno dei rapporti di produzione capitalistici. Facendo abilmente di tutta l’erba un fascio ci si dimentica che, prima di tutto si dovrebbe liberare la droga stessa dalla sua rappresentazione all’interno dell’immaginario creato dalla società delle dipendenze, degli spettacoli e dei consumi. Disintossicarsi, certo, ma dalle logiche neomoderne di una data sovrastruttura sociale e politica che continua a fare della droga non solo la merce col più alto tasso di plusvalore in assoluto, ma anche una delle merci col più alto contenuto di ideologie, immagini e spettacoli. Una divinità coercitiva, annichilente e assuefacente, non per la sostanza di cui è fatta, essenzialmente di futile qualità e misero valore, ma piuttosto per la spettacolarizzazione di ciò che riveste e rappresenta: un rapporto funzionale nel ruolo autoritario del dominio politico e del controllo sociale. Questo saggio, di impronta situazionista, propone una chiave di lettura che, in prospettiva, possa destituire, decostruire, demistificare, demitizzare e svestire la droga dalla rappresentazione datale all’interno dei gangli vitali del capitale. La droga è sempre esistita, intessuta con la storia dell’umanità e della sua spiritualità, ma da quando ha preso posto sopra al palco dello spettacolo?

 

Afshin Kaveh, di madre italiana e padre iraniano, è nato a Sassari il 24 aprile 1994. Musicista, militante e attivista animalista. Questo è il suo primo libro.

https://contropiano.org/news/cultura-news/2018/10/05/la-droga-come-spettacolo-alcuni-spunti-a-partire-da-fare-di-tutta-lerba-un-fascio-di-a-kaveh-0108247

Gianpaolo Cherchi, “Droga, una questione di classe tra dipendenza e dominio” il manifestohttp://www.sensibiliallefoglie.it/Gianpaolo-Cherchi-il-manifesto.pdf

Scheda tecnica

Formato
14X21 cm
Pagine
112
Prima edizione
2017

Potrebbe anche piacerti

L’HACHISCH
Anteprima

L’HACHISCH

Autore: J. Moreau (de Tours)

Prezzo 11,87 €
IL CANTICO DEI DROGATI
Anteprima

IL CANTICO DEI DROGATI

Autore: don Andrea Gallo

Con un saggio sulle sostanze di Guido Rodriguez e uno sul diritto di Adalgiso Amendola

Prezzo 12,00 €
MUSICA DROGA & TRANSE
Anteprima

MUSICA DROGA & TRANSE

A cura di: Vincenzo Ampolo e Guglielmo Zappatore

Presentazione di: Pietro Fumarola

Prezzo 13,00 €